UN CONCORSO GESTITO DALLO STATO
 
             
A

Repubblica Italiana

Un concorso gestito
dallo Stato

 

Repubblica Italiana

Pratica notarile

 

Repubblica Italiana

Documenti per
l'iscrizione

A

PRATICA NOTARILE

Iscrizione al Registro dei Praticanti Notai
Requisiti per l'iscrizione
- laurea in giurisprudenza (quadriennale) o la laurea specialistica o magistrale in giurisprudenza (quinquennale);
- dichiarazione di consenso di un Notaio del Distretto a svolgere la pratica presso il proprio studio con marca da bollo di Euro 16,00, ai sensi dell'art. 6 n. 5 R.D. 1326/1914. Il notaio deve avere almeno cinque anni di anzianità di iscrizione all’albo e non avere più di tre praticanti, compreso quello iscrivendo (art. 6, 3° comma, del D.P.R. 7.8.2012, n.137);
- certificato di laurea o in copia autentica del titolo o autocertificazione ai sensi del D.P.R. 445/2000 (i laureandi dovranno invece allegare un certificato o copia autentica dello stesso o autocertificazione ai sensi del D.P.R. 445/2000 attestante l’iscrizione all’ultimo anno del corso di laurea in giurisprudenza, quadriennale o quinquennale, e gli esami sostenuti);
- la rimanente documentazione (certificato di nascita, di godimento diritti politici, di residenza, certificato generale del casellario giudiziale, etc.) richiesta dall'art. 6 cit. è sostituita da autocertificazione ai sensi del D.P.R. 445/2000 (vedi modulo per la pratica ordinaria o per la pratica abbreviata da presentare in marca da bollo di Euro 16,00).

Sono ammessi al beneficio della pratica abbreviata:
gli avvocati in esercizio da almeno un anno (art. 5, comma 5, L.89/1913), previa produzione di un certificato del Consiglio dell’ordine degli Avvocati in bollo (Euro 16,00) attestante l’iscrizione all’albo nonché l’effettivo esercizio della professione; se l’Ordine degli Avvocati non rilascia documentazione idonea ad attestare l’effettivo esercizio dell’attività di avvocato, spetta all’interessato presentare, unitamente al certificato di iscrizione all’Albo, idonea documentazione comprovante l’attività forense;
- coloro che sono stati “funzionari dell'ordine giudiziario” almeno per un anno (art. 5, comma 5, L. (art. 5, comma 5, L.89/1913); i soggetti interessati dovranno produrre un certificato rilasciato dalle autorità competenti e comprovante tale requisito;
- coloro che sono in possesso del diploma post-universitario, conseguito presso le scuole di specializzazione per le professioni legali (art.17, comma 114 L.127/1997 e D.M. 475/2001); i soggetti interessati dovranno compilare il modulo per la pratica abbreviata e produrre il certificato o copia autentica del titolo o autocertificazione ai sensi del D.P.R. 445/2000 attestante il conseguimento del suddetto diploma.

 

Cerca un Notaio

news

A