NEWS E COMUNICAZIONI A CURA DEI NOTAI DEL DISTRETTO
 
 

La manovra economica con D.L. 78/2010

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 125 del 31 maggio 2010 - Suppl. Ord. n. 114 il D.L. 31 maggio 2010 n.78 recante "Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica". Il provvedimento contiene novità di interesse notarile in materia di: - dati catastali nei rogiti (commi 14 e 15 dell'art. 19 in vigore a decorrere dal 1° luglio 2010): è prevista a pena di nullità per gli atti relativi alle unità immobiliari urbane l'identificazione catastale delle stesse e il riferimento alle planimetrie depositate in catasto, il tutto accompagnato dalla dichiarazione, resa dagli intestatari, della conformità allo stato di fatto dei dati catastali e delle planimetrie; il notaio ha l'obbligo di individuare gli intestatari catastali e verificare la loro conformità con le risultanze dei registri immobiliari; consulta la Circolare del Consiglio Nazionale del Notariato e la Circolare dell'Agenzia del Territorio; - limitazioni all'uso del contante (articolo 20 con effetto dal 31 maggio 2010): viene abbassata la soglia del limite all'uso del contante e dei titoli al portatore da 12.500,00 a euro 5.000,00; viene inoltre inserito nell'art. 58 relativo alle sanzioni il nuovo comma 7; si stabilisce, in particolare, un importo minimo - 3.000,00 euro - per la sanzione amministrativa pecuniaria applicabile, a prescindere dall'entità della violazione; si prevede altresì un aumento di cinque volte della sanzione minima se le violazioni riguardano importi superiori a cinquantamila euro; - obblighi rafforzati di adeguata verifica della clientela (art. 36 del decreto): viene prevista la delega al ministro dell'Economia e delle finanze ad individuare, mediante apposito decreto da adottare sentito il Comitato di sicurezza finanziaria, una lista di Paesi a rischio riciclaggio e finanziamento del terrorismo, tenendo conto anche delle informazioni assunte dagli organismi internazionali preposti alla lotta al riciclaggio e finanziamento del terrorismo; viene imposto ai notai (ed agli altri soggetti individuati) di astenersi dall'instaurazione della prestazione professionale, o di porre fine alla medesima se già in essere, qualora siano coinvolte "società fiduciarie, trust, società anonime o controllate attraverso azioni al portatore" aventi sede nei paesi individuati dal decreto di cui al precedente punto; il precetto si applica anche alle "entità giuridiche altrimenti denominate aventi sede nei paesi sopra individuati di cui non è possibile individuare il titolare effettivo e verificarne l'identità"; si prevede l'applicazione di una specifica sanzione pecuniaria per le violazioni delle disposizioni antifrode introdotte; - segnalazione di operazioni sospette (art. 36 del decreto): si prevede quale ulteriore elemento di sospetto, il ricorso frequente o ingiustificato a operazioni in contante.

 

[ indietro ]

  NEWS  

Cerca un Notaio

news

 
      tutte le news