NEWS E COMUNICAZIONI A CURA DEI NOTAI DEL DISTRETTO
 
 

Concorso per impiego presso il Consiglio notarile

PUBBLICATO SU G.U. IV SERIE SPECIALE CONCORSI N.99 DEL 29.12.2009 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO A TEMPO INDETERMINATO DI ADDETTO AD ATTIVITA' ESECUTIVE A PRESIDIO DELL'ORDINARIA EROGAZIONE DEI SERVIZI DELL'ENTE Categoria A, posizione economica A3, Ccnl. Enti Pubblici non economici Approvato dal Consiglio Notarile di Catania nel corso della riunione del 26 maggio 2009 Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487 (Regolamento recante norme sull'accesso agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni e le modalità di svolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme di assunzione nei pubblici impieghi) e successive; Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 (Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche), e successive modificazioni, concernente le generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche ed in particolare l’art. 35 relativo al reclutamento del personale; Visto l’art. 70, comma 13, del suddetto decreto n. 165/2001 che dispone l’applicazione della normativa prevista dal decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487, e successive integrazioni e modificazioni, per le parti non incompatibili con quanto previsto dal citato art. 35; VISTA la Delibera del Consiglio Notarile del 22 luglio 2008 con la quale è stata approvata la dotazione organica dell’Ente; VISTA la Delibera del Consiglio Notarile del 20 gennaio 2009 con la quale è stato approvato il fabbisogno triennale del personale dell’Ente; VISTA la Delibera del Consiglio Notarile del 26 maggio 2009 con la quale è stato approvato il bando di concorso pubblico per esami a n° 1 posto di addetto ad attività esecutive a presidio dell'ordinaria erogazione dei servizi dell'Ente Categoria A, posizione economica A3 da assegnare agli uffici dell’Ente; VISTO il vigente CCNL dei dipendenti del comparto degli Enti Pubblici non Economici; ARTICOLO 1 -CONCORSO E’ indetto un concorso pubblico per esami per l’assunzione di n° 1 posto di addetto ad attività esecutive a presidio dell'ordinaria erogazione dei servizi dell'Ente, Categoria A, posizione economica A3, a tempo pieno e indeterminato da assegnare agli uffici dell’Ente. Il Consiglio Notarile di Catania garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro, nel rispetto della legge n. 125/1991. ARTICOLO 2 -REQUISITI PER L’AMMISSIONE Per l’ammissione al concorso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti: -diploma di scuola secondaria superiore; per la valutazione dei titoli di studio conseguiti nell'ambito dell’Unione Europea si terrà conto di quanto previsto dall'art. 38 del Dlgs. n. 165/01 e successive modifiche e integrazioni; -cittadinanza italiana; tale requisito non è richiesto per i soggetti appartenenti all'Unione Europea, fatte salve le eccezioni contenute nel D.P.C.M. 7/2/1994, n. 174, pubblicato su G.U. 15/2/1994 n. 61; -diploma di patente europea informatica; -godimento dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza; -idoneità fisica all’impiego; l’Amministrazione ha facoltà di sottoporre a visita medica di controllo i vincitori di concorso in base alla normativa vigente; -età non inferiore agli anni 18; -immunità da condanne penali, salvo avvenuta riabilitazione. Non possono accedere agli impieghi coloro che siano esclusi dall’elettorato politico attivo, né coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero siano stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127, comma 1, lettera d), del D.P.R. 10 gennaio 1957, n. 3 ovvero siano stati licenziati per motivi disciplinari. I requisiti sopra indicati, nonché i titoli indicati dai candidati per fruire dei benefici di “preferenza” e “precedenza”, devono essere posseduti dai candidati alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande di ammissione al concorso. ARTICOLO 3 -PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE Le domande di ammissione al concorso, in carta semplice e debitamente firmate, secondo lo schema allegato “A”, dovranno essere inviate esclusivamente a mezzo raccomandata A.R. indirizzata al Consiglio Notarile di Catania, Via Gabriele D'Annunzio 33 -95128 Catania, entro e non oltre il termine perentorio di 30 giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale IV Serie Speciale “Concorsi ed Esami”; farà fede la data del timbro dell’Ufficio Postale accettante. Il termine della presentazione delle domande, ove cada in giorno festivo, si intende prorogato al giorno seguente non festivo. Il termine fissato per la presentazione delle domande è perentorio: l’eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto. L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità nel caso di dispersione di comunicazioni da inesatta indicazione del recapito da parte dell’aspirante o da mancata oppure tardiva notifica del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali non imputabili a colpa dell’Amministrazione stessa. ARTICOLO 4 – TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Ai sensi e per gli effetti di cui al D.Lgs. n. 196/2003 si informa che il Consiglio Notarile di Catania si impegna a trattare i dati forniti dai candidati solo per le finalità connesse e strumentali all’espletamento della procedura concorsuale ed alla eventuale gestione del rapporto di lavoro, nel rispetto delle disposizioni vigenti. ARTICOLO 5 -ESCLUSIONE DAL CONCORSO L’esclusione dal concorso per difetto dei requisiti prescritti sarà comunicata con provvedimento espresso a mezzo raccomandata A.R.. L’ammissione dei candidati alle prove di esame è deliberata dal Consiglio Notarile di Catania. ARTICOLO 6 -PROVE DI ESAME Le prove d’esame consisteranno in due prove scritte ed una prova orale secondo il seguente programma. Nel caso in cui siano presentate più di n. 50 (cinquanta) domande, potrà essere svolta una prova preselettiva a quiz, sulla materie oggetto delle prove scritte. La prima prova scritta, a contenuto teorico, consisterà nello svolgimento di un elaborato su elementi di legislazione notarile con particolare riferimento a Collegi e Consigli Notarili e su elementi di diritto civile ed amministrativo. La seconda prova scritta, a contenuto teorico-pratico, consisterà in una prova teorico-pratica volta a dimostrare la capacità tecnica e di risoluzione ai problemi sui seguenti argomenti: -installazione hardware e driver su sistemi standard di personal computing; -installazione, gestione e risoluzione dei problemi dei sistemi operativi MS-Windows; -installazione e configurazione Browser Explorer e posta elettronica MS Outlook; -implementazione su sistemi di cablaggio strutturato; -installazione di hub e switch; -configurazione di rete: il protocollo TCP/IP, il servizio DHCP; -configurazione di accesso remoto; -installazione gestione e risoluzione dei problemi per sistemi operativi Microsoft Office. La prova orale verterà, oltre che sulle materie delle prove scritte, su nozioni di diritto amministrativo e costituzionale, con particolare riferimento al rapporto di lavoro alle dipendenze della pubblica amministrazione, sulla conoscenza dell’Ordinamento dei Consigli Notarili e sull’accertamento della conoscenza della lingua inglese. In tale sede verrà accertata la conoscenza della lingua inglese, con una prova di traduzione di un brano di argomento informatico. ARTICOLO 7 -SVOLGIMENTO DELLE PROVE DI ESAME Le prove concorsuali si svolgeranno presso l'aula del Consiglio Notarile di Catania Via Gabriele D'Annunzio 33 -Catania, nei giorni ventidue e ventitre febbraio duemiladieci alle ore 9.00, salvo diversa comunicazione inviata a ciascun candidato per raccomandata A/R almeno 20 (venti) giorni prima dello svolgimento delle prove stesse. Nel caso in cui si renda necessario lo svolgimento della prova preselettiva, ai sensi di quanto indicato nell’art. 6 del presente bando, la stessa si svolgerà il ventidue febbraio duemiladieci alle ore 9.00, data prevista per la prima prova scritta. In tal caso, ai candidati ammessi alle prove scritte sarà comunicato il nuovo calendario delle stesse con Raccomandata A/R almeno 20 (venti) giorni prima. La prova preselettiva consisterà in una serie di domande a risposta multipla su argomenti di cultura generale nonché sulle stesse materie oggetto delle prove scritte. I candidati dovranno presentarsi alle prove di esame muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità. La mancata presentazione alla prova d’esame equivarrà a rinuncia al concorso, anche se la stessa fosse dipendente da causa di forza maggiore. ARTICOLO 8 -VALUTAZIONE DELLE PROVE Saranno ammessi a sostenere le prove scritte i candidati che si classificheranno fino al ventesimo posto della graduatoria della predetta prova preselettiva nonché i classificati ex aequo al ventesimo posto della citata graduatoria. Saranno ammessi alla prova orale i candidati che avranno riportato in ciascuna delle prove scritte la votazione di almeno 21/30. Ai partecipanti ammessi alla prova orale sarà data comunicazione del luogo, della sede, dei giorni e dell’ora venti giorni prima dell'inizio della stessa. La prova orale si intende superata se il candidato avrà ottenuto la votazione di almeno 21/30. La votazione complessiva è determinata dalla somma della media dei voti riportati nelle prime due prove scritte e dal voto conseguito nella prova orale. ARTICOLO 9 -COMMISSIONE ESAMINATRICE La Commissione esaminatrice viene nominata con deliberazione del Consiglio Notarile di Catania, secondo quanto stabilito dall’art. 9, Dpr. n. 487/94. La Commissione opererà secondo quanto previsto negli artt. 10-15 del Dpr. 487/94. ARTICOLO 10 -GRADUATORIA La Commissione esaminatrice formerà la graduatoria di merito, secondo l’ordine dei punteggi nella votazione complessiva, di cui all’art. 8 del presente bando. Tale graduatoria sarà sottoposta all’approvazione del Consiglio Notarile di Catania che, tenute presenti le disposizioni in materia di “preferenza” formerà la graduatoria definitiva e procederà alla dichiarazione del vincitore, nei limiti dei posti messi a concorso, avuto riguardo anche delle disposizioni relative alla “riserva” dei posti. La graduatoria così formata rimarrà in vigore per 3 (tre) anni. ARTICOLO 11 -PRESENTAZIONE DOCUMENTAZIONE ATTESTANTE IL POSSESSO DEI REQUISITI ED ASSUNZIONE IN SERVIZIO Il rapporto di impiego si costituisce con la stipula del contratto individuale di lavoro, secondo le modalità previste dalla normativa contrattuale del comparto degli Enti Pubblici non economici e il relativo trattamento economico è quello previsto dalla contrattazione dello stesso comparto. Il concorrente dichiarato vincitore dovrà inviare al Consiglio Notarile di Catania, entro 30 (trenta) giorni dal ricevimento della relativa comunicazione, a pena di decadenza dai diritti derivanti dall’inclusione nella graduatoria del concorso, il certificato medico attestante l’idoneità fisica all’impiego e la documentazione attestante il possesso dei requisiti richiesti dal presente bando. Il concorrente dichiarato vincitore, risultato in possesso dei requisiti prescritti per l’assunzione, è immesso in servizio e inquadrato nella Categoria A, posizione economica A3, con decorrenza fissata nel predetto contratto, sotto condizione del superamento del periodo di prova della durata prevista dal CCNL di comparto. ARTICOLO 12 -TERMINE DELLA PROCEDURA CONCORSUALE – PARI OPPORTUNITÀ La procedura concorsuale sarà ultimata entro sei mesi dalla prima prova scritta. L'organizzazione competente per l’istruttoria delle domande e per gli atti connessi all’espletamento della procedura concorsuale è il Consiglio Notarile di Catania, presso il quale ciascun candidato può esercitare il diritto di accesso, secondo le disposizioni contenute nella Legge n. 241/1990. ARTICOLO 13 -DISPOSIZIONI FINALI Il Responsabile del procedimento, ai sensi dell’art. 5 della Legge n. 241/90, ai fini della procedura di cui al presente bando, è il Notaio Alessandro Marino. Per quanto non previsto nel presente bando si fa riferimento all’accordo nazionale di lavoro applicato e al DPR n. 487 del 9 maggio 1994. Eventuali chiarimenti ed informazione possono essere richiesti al Consiglio Notarile di Catania, Via Gabriele D'Annunzio 33 -95128 Catania, tel. 095444343, fax 095444034 email consigliocatania@notariato.net dalle ore 10.30 alle ore 12.30 e dalle 16.00 alle 18.00 nei giorni dal lunedì al venerdì. Per quanto non previsto dal presente bando, si rinvia a quanto stabilito dalle disposizioni vigenti in materia. ALLEGATO “A” SCHEMA ESEMPLIFICATIVO DELLA DOMANDA DI AMMISSIONE AL CONCORSO (da redigersi in carta semplice) Al Consiglio Notarile di Catania via Gabriele D'Annunzio 33 Catania 95128 Il/La sottoscritto/a ________________________________________________________________, nato/a a ___________________________________________ ( ______ ) il ___________________, residente in _____________________________________________________________ ( ______ ) alla Via _______________________________________________________________n. _______, Codice Fiscale ______________________________________, chiede di essere ammesso/a a partecipare al concorso pubblico per esami a n. 1 posto di addetto ad attività esecutive a presidio dell'ordinaria erogazione dei servizi dell'Ente Categoria A, posizione economica A3, Ccnl. Enti Pubblici non economici, con contratto a tempo pieno e indeterminato da assegnare agli Uffici dell’Ente. A tal fine, sotto la propria responsabilità, consapevole delle sanzioni penali di cui all’art. 76 del D.P.R. n. 445/2000 in caso di false dichiarazioni, DICHIARA a) di essere in possesso della cittadinanza: Italiana; di uno degli Stati membri dell’Unione Europea. In quest’ultimo caso specificare lo Stato di appartenenza:_____________________________________; b) di essere iscritto nelle liste elettorali del Comune di ___________________ Prov. _________________________. (Per i cittadini U.E.) Comune, Provincia e Stato di appartenenza ______________________________; c) di godere dei diritti civili e politici; di non godere dei diritti civili e politici per i seguenti motivi: _________________________; d) di essere in possesso del seguente titolo di studio: conseguito presso _____________________________________ di nell’anno _________________ con voti ______________________; e) di avere diritto alla riserva ex art. 18 c. 6 del D.Lgs. 215/2001 in quanto:………………… (specificare); f) di non avere riportato condanne penali; di aver riportato le seguenti condanne penali:_________________________________ (riportare i provvedimenti penali); g) di essere idoneo a svolgere le mansioni proprie del posto messo a concorso; h) di non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione; di essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione (riportare i motivi) _____________________________________________________________; i) di essere nella seguente posizione nei confronti del servizio militare: Cittadini italiani: esente assolto altro________________________________________________; l) di essere in possesso del seguente titolo di preferenza a parità di punteggio, __; m) di accettare incondizionatamente tutte le condizioni indicate nel bando. Le eventuali comunicazioni inerenti la selezione dovranno essere inviate al seguente indirizzo: Comune _______________________________________________________________ ( ______ ) Via __________________________________________________________________ n. _______, Tel. ______________________ Mobile ___________________ Fax email ____________________________________________________ Ai sensi del Dlgs. n. 196/2003 è autorizzato il trattamento dei dati personali per le finalità previste nel bando. ALLEGA: Copia fotostatica del documento di riconoscimento in corso di validità. Luogo __________________________________________, data Firma 7 Categorie riservatarie e preferenze Le categorie di cittadini che nei pubblici concorsi hanno preferenza a parità di merito e a parità di titoli sono quelle di seguito elencate. A parità di merito i titoli di preferenza sono: a) gli insigniti di medaglia al valor militare; b) i mutilati ed invalidi di guerra ex combattenti; c) i mutilati ed invalidi per fatto di guerra; d) i mutilati ed invalidi per servizio nel settore del pubblico e privato; e) gli orfani di guerra; f) gli orfani dei caduti per fatto di guerra; g) gli orfani dei caduti per servizio nel settore pubblico e privato; h) i feriti in combattimento; i) gli insigniti di croce di guerra o di altra attestazione speciale di merito di guerra, nonché i capi di famiglia numerosa; j) i figli dei mutilati e degli invalidi di guerra ex combattenti; k) i figli dei mutilati e degli invalidi per fatto di guerra; l) i figli dei mutilati e degli invalidi per servizio nel settore pubblico e privato; m) i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti in guerra; n) i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per fatto di guerra; o) i genitori vedovi non risposati, i coniugi non risposati e le sorelle ed i fratelli vedovi o non sposati dei caduti per servizio nel settore pubblico e privato; p) coloro che abbiano prestato servizio militare come combattenti; q) coloro che abbiano prestato lodevole servizio a qualunque titolo, per non meno di un anno nell’Amministrazione che ha indetto il concorso; r) i coniugati e i non coniugati con riguardo il numero dei figli a carico; s) gli invalidi ed i mutilati civili; t) i militari volontari delle Forze armate congedati senza demerito della ferma o rafferma. 2. A parità di merito e di titoli, la preferenza è determinata: a) dal numero dei figli a carico, indipendentemente dal fatto che il candidato sia coniugato o meno; b) dalla minore età.

 

[ indietro ]

  NEWS  

Cerca un Notaio

news

 
      tutte le news