NEWS E COMUNICAZIONI A CURA DEI NOTAI DEL DISTRETTO
 
 

Convertito in legge il Decreto Sviluppo

Con legge del 12 luglio 2011, n. 106, entrata in vigore il 13 luglio 2011, è stato convertito in legge, con modificazioni, il decreto-legge 13 maggio 2011, n. 70, cd. Decreto Sviluppo. Consulta il Testo Coordinato Di particolare interesse per i notai sono le seguenti disposizioni: - comma 1 lett. d) dell’art. 5: “La registrazione dei contratti di trasferimento immobiliare assorbe l’obbligo di comunicazione all’autorità locale di pubblica sicurezza”; - comma 3 dell’art. 5: “Per garantire certezza nella circolazione dei diritti edificatori all’articolo 2643 del codice civile , dopo il n. 2) è inserito il seguente: 2-bis. i contratti che trasferiscono, costituiscono o modificano i diritti edificatori comunque denominati, previsti da normative statali o regionali, o da strumenti di pianificazione territoriale”; - comma 3-bis dell'art.5: "Per agevolare il trasferimento dei diritti immobiliari, dopo il comma 49 dell’articolo 31 della legge 23 dicembre 1998, n. 448, sono inseriti i seguenti: 49-bis. I vincoli relativi alla determinazione del prezzo massimo di cessione delle singole unità abitative e loro pertinenze nonché del canone massimo di locazione degli stessi, contenuti nelle convenzioni di cui all'articolo 35 della legge 22 ottobre 1971, n. 865, e successive modificazioni, per la cessione del diritto di proprietà, stipulate precedentemente alla data di entrata in vigore della legge 17 febbraio 1992, n. 179, ovvero per la cessione del diritto di superficie, possono essere rimossi, dopo che siano trascorsi almeno cinque anni dalla data del primo trasferimento, con convenzione in forma pubblica stipulata a richiesta del singolo proprietario e soggetta a trascrizione per un corrispettivo proporzionale alla corrispondente quota millesimale, determinato, anche per le unità in diritto di superficie, in misura pari ad una percentuale del corrispettivo risultante dall'applicazione del comma 48. La percentuale di cui al presente comma è stabilita, anche con l'applicazione di eventuali riduzioni in relazione alla durata residua del vincolo, con decreto di natura non regolamentare del Ministro dell'economia e delle finanze, d'intesa con la Conferenza unificata ai sensi dell'articolo 3 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281”.

 

[ indietro ]

  NEWS  

Cerca un Notaio

news

 
      tutte le news